PROGETTO TRIENNALE SANTARCANGELO 2009-2011, 11/12/13 luglio 2011

lunedì 11 luglio, ore 19:00 | Teatro Petrella

Malaprole

Nessunteatro | San Benedetto del Tronto, AP

con Mamadou Diallo (Kenz)
drammaturgia Fabrizio Baleani
regia e suoni Matteo Ripari
organizzazione Silvia Vagnoni

Silvia Vagnoni
viale De Gasperi, 16 – 63074 San Benedetto del Tronto (AP)
cell. 329 7020664
info@nessunteatro.it
www.nessunteatro.it

Lo spettacolo

Un fiorire dal ventre.

Una tavola imbandita. Il focolare. Luoghi in grado di strappare, con affetto, denti e unghie. Un grembo claustrofobico, estraneo a ogni temperatura. Una stanza giocattolo dove maturare artificialmente. Famigliari ossessivi che imboccano il figlio trentenne, il loro orgoglio. Trastullo ludico per occhi annoiati. Riflesso di vendetta da far luccicare alle occasioni mondane e alle cene del Rotary. Il pargolo, il Dottore, trenta e lode. Laurea in Lettere, Master in Giornalismo. E poi un nuovo banchetto con altre tovaglie, senza l’odore stantio e rassicurante d’una casa. Una mensa lercia, straniante, eccessiva come le premure casalinghe a un cucciolo ormai barbuto. Il Dottore, il Figlio, l’Orgoglio. Nient’altro. Ora anche stagista affamato di complimenti. “Continui così” è la più ambigua esclamazione tratta da un folto florilegio di lodi abortite sulle labbra di chi le pronuncia. Significa l’inizio di una sfolgorante carriera o il principio di un’altra logorante giornata? Alla questione spinosa e indifferente nessuno risponde. Il figlio si accorge di non corrispondere più alle aspettative. Degli altri, dunque, sue.

Strano gioco le corrispondenze. Ci s’infilano curiose vertigini come bambini meravigliati dai colori di un caleidoscopio. Balocchi fragili e crudeli a cui appendere lo stupore e la condanna di un’infanzia eterna.

La compagnia

Nessunteatro è un’associazione culturale che progetta idee destinate alla ricerca teatrale.
Nasce nel 2008 a San Benedetto del Tronto dall’incontro tra Matteo Ripari (drammaturgo e regista) e Silvia Vagnoni (organizzatrice).
Nessunteatro lavora alla rielaborazione di opere classiche trasformandole in drammaturgie originali e svolge attività di studio in campo infantile e adolescenziale.
Partecipa a festival e rassegne quali Primavera Scena – Ancona città teatro del presente (A_M_O – 2008), Incontro dei Teatri Invisibili (L’uomo dal fiore in bocca – 2008; Delitto all’isola delle capre – 2009; Filottexit. Primo studio – 2010), Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani (Le Baccanti. Ambigue, troppo ambigue – 2009; Lisistrata – 2010), Fuorifesta del Teatro Arsenale di Milano (L’uomo dal fiore in bocca – 2008).
Martedì (2008) riceve la menzione speciale al concorso Nuove Sensibilità 2008 (Napoli, Teatro Festival Italia) “per il rigore e il coraggio nel confronto con una drammaturgia ardua come quella di Bond”.
Nel 2009/2011 Nessunteatro è invitato dagli Istituti Italiani di Cultura di Lussemburgo, Bruxelles, Monaco di Baviera, Stoccarda, Colonia, Berlino e partecipa a rassegne in Lussemburgo, Belgio, Olanda, Germania e Svizzera.
Da novembre 2010 organizza a Macerata la Rassegna Permanente di Drammaturgia e Critica No man’s island – Solitudini da osservare (direzione artistica: Fabrizio Baleani e Matteo Ripari)