Bologna - Scenario Festival 2019 , 3-5 luglio 2019

giovedì 4 luglio, ore 15:00 | DAMSLab / Teatro

Sound sbagliato

Le Scimmie | Napoli
foto di Alessandro Palladino

testo e regia Alessandro Palladino

interpreti Vincenzo Antonucci, Riccardo Ciccarelli, Mariano Coletti, Carlo Geltrude, Davide Meraviglia, Salvatore Nicolella

soundtrack Antonio Vivaldi

LE SCIMMIE

Alessandro Palladino

salita dei Principi, 5 – 80136 Napoli

cell. 327 1347275 

alessandro-pall@hotmail.it

Dicembre 1999. Il nuovo millennio è alle porte. Il mondo sembra entrare in una sorta di consapevolezza di futuro e cambiamento. Ma in provincia è diverso. La provincia è un luogo che vive solo nel presente e nel quotidiano delle strade. La strada è sempre stata un palcoscenico. Un continuo flusso di energie che, se entrano a contatto, non possono prescindere dalla creazione di storie. L’angolo di una strada, un incrocio, un bivio. È il luogo di incontro di cinque ragazzi. Alfredo è appena uscito da Nisida, dove ha trascorso due anni, ma il legame con il suo gruppo di amici sembra invariato.

I soprannomi, i giochi, la noia e il cazzeggio appartengono a quella quotidianità che non li ha mai abbandonati. Ma è solo apparenza, bastano due anni e i progetti, le aspettative, i segreti e i dissapori non sanno più di adolescenza.

Poco più che ventenni fanno sogni per fuggire da quel luogo che li opprime e non crea alternative. E spesso i sogni cresciuti sull’asfalto hanno una radice malsana. Organizzare una rapina è per loro l’idea perfetta per festeggiare il 2000. Le storie si intrecciano con le immagini legate alla tradizione. Luoghi comuni deliberatamente sfruttati come strumenti empatici per lo spettatore. Trascinando quest’ultimo nelle viscere del racconto vissuto e cantato in versi sciolti.

Le Scimmie è un gruppo composto da educatori teatrali e giovani attori provenienti dall’Accademia del Teatro Mercadante di Napoli, dalla Factory del Teatro Bellini di Napoli e dal laboratorio teatrale del Nuovo Teatro Sanità. In comune hanno la provenienza dai quartieri più popolosi di Napoli come il rione Sanità, da periferie urbane come Scampia, ma anche dai paesi vesuviani. Tra i primi spettacoli della compagnia La testa sott’acqua dell’autrice catalana Helena Tornero, per la regia di Riccardo Ciccarelli.