L’Associazione Scenario è nata nel 1987, con lo scopo di promuovere e valorizzare la cultura teatrale con particolare riferimento alle esperienze di nuova drammaturgia portate avanti dai giovani artisti di teatro.
Per realizzare i suoi scopi, l’Associazione ha dato vita a una rete di progetti attiva sul territorio nazionale, individuando nel rapporto fra le generazioni e nella trasmissione dell’esperienza i fondamenti per la vitalità e lo sviluppo della cultura teatrale.
Negli anni l’Associazione ha raccolto nuove adesioni, fino a contare attualmente 40 SOCI, ossia compagnie e centri teatrali ampiamente distribuiti sul territorio nazionale e appartenenti in particolare all’ambito dell’innovazione (storicamente rappresentato dalle aree del "teatro ragazzi" e della "ricerca").
L’Associazione, nata allo scopo di valorizzare nuove idee, progetti e visioni di teatro, è stata una delle poche realtà in Italia a porsi progettualmente, in questi anni, il problema di una ricognizione sistematica del nuovo e di una più attenta risposta alla straordinaria domanda di teatro posta dalle giovani generazioni. Avvertendo la responsabilità di un terreno teatrale, Scenario ha concretamente espresso l’impegno a coltivarlo nella pratica di un progetto condiviso.
In questo quadro si sono inserite le diverse attività dell’Associazione: convegni, incontri, seminari e presentazioni di progetti e spettacoli di nuova drammaturgia italiana che hanno avuto come principale riferimento il PREMIO SCENARIO, iniziativa nazionale con scadenza biennale che ha trovato il sostegno dell’Ente Teatrale Italiano, copromotore del Premio fino alla sua settima edizione.
Il Premio, che nel 2005 giunge alla sua decima edizione, si rivolge ad artisti esordienti, gruppi di recente formazione, soggetti che abbiano intrapreso un nuovo percorso di ricerca. Articolato in varie fasi, che corrispondono ad altrettanti momenti di incontro, scambio e confronto fra organizzatori e partecipanti, il Premio seleziona progetti originali e inediti destinati alla scena.
Dal 1997 il Premio è sostenuto esclusivamente dal lavoro volontario e dalle risorse messe a disposizione dai soci (attraverso le quote associative e l’ospitalità delle varie fasi di selezione). Nelle edizioni più recenti un sostegno significativo è venuto dal Festival di Santarcangelo dei Teatri e da Le vie dei Festival - ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, in occasione rispettivamente della finale e del debutto degli spettacoli della Generazione Scenario.
Nell’ultimo anno, un’importante collaborazione è stata avviata con l’ASSOCIAZIONE DEI PARENTI DELLE VITTIME DELLA STRAGE DI USTICA, che ha dato luogo al comune progetto del PREMIO USTICA PER IL TEATRO, promosso e portato avanti da entrambe le Associazioni.
L’Associazione Scenario, dotata di organismi operativi (le Commissioni zonali) attivi sul territorio, svolge un attento lavoro di osservazione e monitoraggio del nuovo, attraverso momenti di incontro, sostegno e verifica dei progetti elaborati dai giovani artisti.

Il Premio Scenario è nato in anni in cui sembrava che la creatività giovanile non trovasse più nel teatro un momento di espressione privilegiata. Il movimento teatrale che aveva trasformato il panorama nazionale negli anni Settanta, mostrava di aver indebolito la sua spinta propulsiva, e la geografia dei nuovi insediamenti conquistati dai gruppi ormai emersi non garantiva tuttavia possibilità di accoglienza, sostegno e circuitazione per le nuove generazioni. Si è così creata una cesura, spiegabile anche per ragioni che appartengono alla fisiologia della vicenda teatrale, fra il “nuovo teatro” degli anni Settanta e la “terza ondata” degli anni Novanta

   
 
Alcuni nomi: Scena Verticale, Carlo Bruni (Area piccola), Gigi Gherzi, Roberto Corona, Miriam Bardini, Lelia Serra, Teatro dei Sassi, Mariano Dammacco (Iapigia Teatro), Davide Iodice (Liberamente), Nuova Complesso Camerata, Anna Redi, Alma Rosè, Erbamil, Teatro delle Ariette, Domenico Castaldo, Patrizio Dall’Argine, Davide Enia, M’Arte - movimenti d’arte, e – soprattutto – Emma Dante, vincitrice con la Compagnia Sud Costa Occidentale di Palermo, dell’ottava edizione del Premio, che ha rivelato lo spettacolo mPalermu come una delle espressioni più significative della scena contemporanea giovanile (e non solo).

chi siamo | storia | premio scenario | premio scenario infanzia | premio ustica per il teatro | tournees | scenario news | contatti  
  credits