Bologna - Scenario Festival 2019 , 3-5 luglio 2019

mercoledì 3 luglio, ore 17:00 | DAMSLab / Teatro

Sammarzano

Ivano Picciallo / I Nuovi Scalzi | Barletta
foto di Camilla Mandarino

scrittura scenica Giuseppe Innocente, Igor Petrotto, Ivano Picciallo, Francesco Zàccaro

supervisione alla drammaturgia Ludovica Bei

con Giuseppe Innocente, Igor Petrotto, Ivano Picciallo, Francesco Zàccaro

regia Ivano Picciallo

costumi Lorena Curti

luci Francesca Zerilli

assistente alla regia Giorgia Fabiani

organizzazione e gestione Savino Maria Italiano, Olga Mascolo

IVANO PICCIALLO

viale dei Giudici Falcone e Borsellino, 24/a – 70024 Gravina in Puglia (Ba)

cell. 320 9533991

ivanopicciallo@gmail.com; inuoviscalzi@gmail.com

https://www.inuoviscalzi.it/

Un paese del sud Italia. Immense campagne all’orizzonte. Sotto il sole cocente d’agosto un gruppo di vecchi in piazza si lamentano della vita. Dino, lo scemo del villaggio, è la voce fuori dal coro del paese governato da un sindaco corrotto, il cui unico scopo è quello di far regnare il silenzio. A pochi chilometri da loro la campagna; il lato oscuro di questa parte di mondo. Dino, un ragazzo ritardato, è figlio di un caporale, ha perso la mamma da qualche anno, cerca in ogni modo di farsi vedere dal padre, uomo troppo burbero e impegnato con il lavoro per poterlo considerare. Con l’ingenuità di un bimbo, Dino dice che da grande vuole fare l’immigrato per avvicinarsi al padre. Sammarzano racconta il viaggio di Dino alla scoperta della campagna, aprendo così una finestra sulla più grande baraccopoli d’Italia il “Gran Ghetto”; un villaggio che ospita più di tremila immigrati reclutati per la raccolta di pomodori. Personaggi grotteschi ci accompagnano nella storia, portando allo scoperto, con sottile ironia, le contraddizioni e la tragicità dell’invisibile realtà.

I Nuovi Scalzi nasce nel 2011 a Barletta dalla collaborazione tra Savino Maria Italiano, Olga Mascolo e Ivano Picciallo.  Il lavoro della compagnia predilige il teatro fisico e il linguaggio espressivo della maschera prendendo esempio dai loro maestri di formazione come: Claudio De Maglio, Pierre Byland, Carlo Boso, Emma Dante.

Costellazioni. Pronti, partenza… spazio!  regia e coreografia di Giorgio Rossi. Lo Stordito di Molière regia Flaviano Pizzardi. Teatro, Motion Capture e animazione 3D. Shake n’spear – Amleto 2.0  regia Savino Italiano. A Sciuquè regia Ivano Picciallo. La Ridiculosa Commedia regia Claudio De Maglio e Savino Italiano.