Bologna - Scenario Festival 2019 , 3-5 luglio 2019

giovedì 4 luglio, ore 17:00 | DAMSLab / Teatro

Forte movimento d’animo con turbamento dei sensi

Margherita Laterza | Roma
foto di Giorgio Palmera

drammaturgia e regia Margherita Laterza

aiuto regia Edoardo Olivucci Vitangeli

direttore tecnico Giandomenico Petillo

interpreti Margherita Laterza, Giammarco Saurino

MARGHERITA LATERZA
via del Boschetto, 110 – 00184 Roma
cell. 340 3972450
magalaterza@hotmail.it

Adamo ed Eva oggi, o meglio Eva e Adamo oggi, perché a entrare in scena per prima è LEI ed è dai suoi movimenti, dalle sue grida, dalla sua interazione tormentata col pubblico che si genererà, come da una costola, LUI.

Cosa succede se il femminile e il maschile non sono uno status, una categoria, qualcosa che viene definito da un ruolo ma, come all’inizio dei tempi, sono piuttosto un processo di trasformazione? Un equilibrio reciproco di forze tutto da trovare?

La femmina di oggi non si accontenta più di essere una funzione del maschio, piuttosto scopre il piacere di determinare la propria vita e le proprie scelte… ma come reagisce a questo il maschio – con la sua riscoperta sensibilità – se la virilità si definisce anche in relazione della donna? La libertà per Lei è una conquista, ma rappresenta il dramma di allontanarla da Lui e dagli altri, perché non rassicura più come dovrebbe, perché spaventa.

Il mistero che la donna è per l’uomo e viceversa è anche ciò che li tiene insieme, ma oggi più che mai le chiavi di lettura sono tutte da trovare, poiché in un certo senso il mare delle possibilità per l’uno e per l’altra è infinito, nel modo di stare insieme e nel loro stesso modo di esistere.

Lo spettacolo ha un andamento ondivago perché i tentativi di lei e di lui di stare insieme sono imprecisi, spesso equivoci, procedono per spiazzamenti e strappi oppure per ondate d’amore.

È la storia d’amore di un uomo e di una donna, buffa e assai specifica, ma è anche il concentrato universale e archetipico di ogni storia d’amore, per come oggi lotta per stare in piedi in un panorama i cui punti di riferimento sono quantomeno confusi.

Margherita Laterza inizia il suo percorso recitativo quando, a diciassette anni, viene scelta per interpretare un personaggio freudiano: Dora, in un omonimo saggio di Diploma del Centro Sperimentale di Cinematografia. Da quel momento colleziona varie esperienze in cinema e televisione e affianca agli studi universitari di Filosofia l’attività dentro una piccola compagnia teatrale, nella quale si forma soprattutto attraverso la tecnica del Theatre Contact Improvisation. Nel 2012, appena laureata, incontra di nuovo il Centro Sperimentale accedendo al corso di recitazione. Durante il primo anno di scuola viene scelta come protagonista femminile de Il Terzo tempo, film in concorso nella sezione Orizzonti del settantesimo festival di Venezia. Recita in inglese nella produzione internazionale The Borgias III come ultima amante di Cesare Borgia, in due serie web di successo come protagonista, nel giovanissimo Il nostro ultimo e in varie produzioni teatrali interne alla Scuola Nazionale, una delle quali la vede protagonista accanto al direttore Giancarlo Giannini. Diplomatasi all’inizio del 2015, Margherita è una delle protagoniste della serie Rai Il paradiso delle signore dove veste i panni dell’antagonista.  Parallelamente alla scuola, Margherita ha continuato a formarsi sulla recitazione in inglese attraverso uno stage alla Lamda di Londra. Negli ultimi anni Margherita è stata impegnata in due grandi produzioni teatrali: L’anatra all’arancia del Teatro Eliseo e Delitto e Castigo dell’Emilia Romagna Teatro, per la regia di Konstantin Bogomolov, oltre che in varie produzioni del Teatro Belli per la rassegna Trend, di Rodolfo Di Giammarco, dedicata alla drammaturgia britannica contemporanea. Recentemente ha fatto parte del cast di Nero a metà in onda su Rai 1 e dell’opera prima di Massimiliano Pacifico Mina, in uscita prossimamente. Margherita è stata da poco protagonista femminile della nuova produzione teatrale con protagonisti Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini: Dracula ed è al momento impegnata su set di Sei bellissima, legal thriller di Andrea Molaioli, dove è tra i protagonisti.

Margherita ha da sempre coltivato la sua passione per la scrittura e recentemente ha frequentato i laboratori intensivi di drammaturgia di Letizia Russo e di Lucia Calamaro. Il suo primo testo Adamant è stato semifinalista al Premio Scenario di due anni fa e ha partecipato all’edizione 2019 del Fringe Festival di Roma. In quest’occasione e con la stessa compagnia, Margherita si accinge a lavorare sul suo secondo progetto da autrice-regista (questa volta anche come attrice).