Santarcangelo •13 Festival Internazionale del Teatro in Piazza, 16/17/18 luglio 2013

martedì 16 luglio, ore 18:00 | Lavatoio

L’uomo nel diluvio

Valerio Malorni | Roma

un progetto di e con Valerio Malorni
sonorizzazione Sonus Loci

Valerio Malorni
via Nazario Sauro, 16 – 00195 Roma
cell. 328 6398412
valerio1malorni@gmail.com

Lo spettacolo

Finché la terra durerà, semenza e raccolta, freddo e caldo, estate e inverno, giorno e notte non cesseranno mai.
[…] E allora Noè piantò la vigna, bevve del vino e s’inebriò.
Genesi, 8-9

Chi è l’uomo nel diluvio?
In principio era Noè. Oggi siamo Noi.
Perché la parola emigrazione non è mai stata così in voga come ora.
Sotto questo diluvio.
Il progetto nasce dall’incontro con un’immagine di un libro per bambini, molto amato da mia figlia, la storia dell’arca di Noè. Nel libro vi è raffigurata la moglie del patriarca di fronte alla porta di casa, nell’atto di mangiarsi le unghie. Il marito, impegnato nella costruzione dell’arca, le ha dato il compito di scegliere e prendere tutto ciò che intende salvare dal diluvio, ma lei di fronte all’uscio di casa non entra, indugia, e si mangia le unghie. Di fronte al diluvio quotidiano che siamo chiamati a vivere, cerchiamo di costruire un’arca, in cui custodire ciò che ancora rimane, ciò che ancora sta.
Qualcosa si è rotto, forse le acque, nell’anno 30 della mia vita. E ho cominciato a considerare l’idea di partire, di salvarmi, di salvare mia figlia. Mi sono chiuso in bagno a leggere e ho trovato un uomo che nell’anno 601 della sua vita scende da un’arca, per fondare una nuova vita, dopo il più grande diluvio della storia. Sono uscito dal bagno, allora, per cercare qualcuno a cui raccontare la storia del secondo patriarca; la storia di questa società; la storia di un uomo che ha bisogno di un’arca e ha solo un ombrello, la storia di un uomo che vuole partire, che non vuole dio.

La compagnia

Valerio Malorni è attore, danzatore, autore e regista. Ha studiato e lavorato con Mario Scaccia, Anton Milenin, Jean-Paul Denizon, Vladimir Olshansky, Deja Donne, Khosro Adibi e Julyen Hamilton, Giorgio Barberio Corsetti. È parte del Teatro delle Apparizioni e collabora con Amnesia Vivace, La Bottega del Pane, Areté Ensemble e altre realtà romane e del territorio nazionale. Tra i suoi titoli Con chi, Lo Stato di Saluto. È parte del gruppo di Laboratorio di pedagogia dell’espressione dell’Università di Roma Tre. Tiene e coordina laboratori di Teatro Relazionale per adulti, per l’infanzia e per disabili.

Sonus Loci/Gregorio de Luca Comandino
Architetto e artista del suono. Ha prodotto colonne sonore per documentari, cortometraggi e spot commerciali, ha lavorato presso numerosi festival di musica elettronica e sperimentale e ha condiviso il palco con musicisti fra i quali Frank Bretschneider, Pierre Bastien, Ziv Jacob, Jason Forrest.